Rendicontazione raccolta offerte per emergenza alimentare a Voghera

Emergenza alimentare Voghera

Voghera, luglio 2014

Il 3 e 4 maggio scorsi, alcune Parrocchie di Voghera e dintorni hanno realizzato una raccolta di offerte allo scopo di sostenere l’ emergenza alimentare che ha colpito l’Italia e, in questo caso, le famiglie indigenti di Voghera dopo la crisi dei rifornimenti Agea (l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura).

emergenza alimentare

I risultati ottenuti sono stati confortanti: non solo i parrocchiani di Duomo, S.Rocco, Pombio, Medassino, Codevilla, Retorbido e Cervesina hanno contribuito con generose offerte, ma hanno accolto con entusiasmo l’invito dei Parroci a donare generi alimentari a lunga conservazione riponendoli direttamente nelle ceste collocate agli ingressi delle Chiese. In particolar modo, presso le parrocchie di Codevilla e Retorbido, dal fine settimana del 3-4 maggio ad oggi, non si è mai smesso di raccogliere scatoloni di pasta, pelati, olio, latte, scatolame di vario genere, consegnati prontamente da volontari solerti a Voghera presso i vari centri di distribuzione del pacco alimentare.

Con la somma raccolta, € 4.808,00 e con una quota aggiuntiva offerta dalla Caritas Diocesana e dalla Agape Cooperativa Sociale Onlus, gli uffici diocesani incaricati di coordinare i gruppi caritativi hanno proceduto all’acquisto all’ingrosso di 18 generi alimentari presso l’azienda Gulliver Alfi Srl di Casalnoceto, beneficiando così di prezzi più economici.

Le consegne presso i 4 gruppi caritativi vogheresi di Duomo, Pombio, S. Rocco e Medassino sono state portate a termine sabato 28 giugno e sabato 5 luglio, giornate in cui un volontario di Voghera, con immensa disponibilità, si è occupato del ritiro della merce presso il magazzino del supermercato e della consegna a domicilio presso ogni singolo gruppo. Diverse braccia sono servite per stoccare poi tutti i colli di merce all’interno dei piccoli magazzini delle canoniche, per questo i volontari hanno organizzato turni e spazi di raccolta.

Al fine di rendicontare con trasparenza la raccolta, ecco un po’ di numeri:­­­

  • Somma raccolta dalle offerte del 3-4 maggio:  € 4.808,00
  • Quota aggiuntiva Caritas/Agape: € 1.205,00
  • Spesa complessiva: € 6.013,00 18
  • Generi alimentari acquistati: olio oliva, olio mais, farina, penne, spaghetti, pelati, passata di pomodoro, piselli, fagioli cannellini, fagioli borlotti, ceci, lenticchie, tonno, latte intero, latte parzialmente scremato, biscotti, marmellata e zucchero
  • Quantità acquistate: 680 cartoni di prodotti, in media circa 170 cartoni per gruppo (3 bancali per gruppo)

La raccolta delle offerte di maggio non è stata un’iniziativa isolata: a questa sono seguite infatti una fortunata raccolta di offerte a Novi Ligure di € 6.145,00 e la colletta alimentare nazionale “straordinaria” del 14 giugno alla quale hanno aderito Gulliver, Coop, Esselunga, LD e Penny Market di Voghera con un inaspettato risultato di 56 quintali di cibo raccolti solo sul territorio vogherese e più di 6 tonnellate nel territorio di competenza di Novi Ligure.

Il successo di queste iniziative ha dimostrato che la generosità e la sensibilità delle persone sono più radicate del fantasma della crisi e che in fondo, nonostante l’impegno di tutti a porre attenzione ai prezzi e alle promozioni, possiamo ancora permetterci di alleggerire i nostri carrelli e i nostri frigoriferi del superfluo che per altri può fare davvero la differenza.